lunedì 15 settembre 2008

Per come la vedo io

La storia tormentata di Alitalia di questi giorni mi porta ad esprimere qualche commento. Il cavaliere e il suo pony sentono puzza di bruciato. Se gli salta l'affare Alitalia si gioca un bel po' di credibilità. Il mortadella aveva raggiunto un accordo che a vederlo oggi sembra un sogno ma non gli hanno permesso di portarlo a compimento. Perchè c'era pronta la cordata italiana. Si, la cordata... Di corda per impiccarci sicuro non ne manca ma la cordata...
Comunque voilà, ti costringono il mortadella al prestito ponte (che poi cazzo c'entra un ponte con gli aerei chi lo sa... chiamalo prestito pista, o prestito decollo, che ne so...) così tanto per dare ossigeno al moribondo, che poi arriva la cordata a salvarla la compagnia di bandierina...
Che a voler ben vedere Air France era pronta, si dice, a metterci una bella miliardata di euro freschi freschi che di questi tempi non è che li trovi ad ogni angolo di strada. E intanto ci sollevava dal groppone un bel po' di debitucci che cordata o no ci tocca pagarli... Già me la immagino la Alitax che prima o poi o di riffa o di raffa ci introdurranno. E voi già sapete dove...
Comunque ora si scopre che l'ipotesi di accordo che aveva raggiunto il mortadella prevedeva tagli inferiori a quelli che saranno presumibilmente accettati dai sindacati in questi giorni. Parliamo per esempio di piloti: Il piano di Air France prevedeva 507 esuberi (fonte Radio24), ora si parla di almeno un migliaio.
Parliamo poi delle modalità del piano del cavaliere, anche se c'è chi lo ha già fatto con miglior cognizione di causa.
Da che mondo è mondo i big della finanza vedono le compagnie aeree come il fumo negli occhi. E' un business che non ha mai attratto più di tanto gli investitori non specifici del settore. Tolto il patron di AirOne, che però aveva anche lui i suoi bei problemucci da risolvere e forse non gli è parso vero di poter dare un bel colpo di spugna confluendo in un tumore più grande col suo cancretto circoscritto, abbiamo una pletora di investitori che stanno al business delle linee aeree come un diabetico sta alla sacchertorte. Cosa mai li avrà invogliati così tanto a partecipare a questa missione? Un ricattino forse, e neanche troppo morale? Certamente non lo spirito di patriottismo tanto invocato di questi tempi. Che c'entrino quelcosa gli affari legati all'expo? Mah...
Comunque si son messi in gioco.
Ed è un gioco in cui ho la sensazione che i giocatori abbiano la sacrosanta certezza che non possono farsi male. Perchè il marcio se lo è preso Fantozzi e gli ha messo una bella girata al popolo italiano che prima o poi pagherà, finisca male o finisca peggio; mentre il buono se lo prendono loro, se lo godono per cinque anni e alla fine lo rivendono a chi converrà di più. E la questione su cui si baserà la scelta tra Francia e Germania come azionista di riferimento della compagnia di bandierina sarà probabilmente la decisione in merito a quale sarà l'hub di Alitalia. E anche qui gli interessi si sprecano e le battaglie son già aperte. Se in quarantun'anni di vita ho imparato a conoscere bene questo strano paese, mi permetto di azzardare un ipotesi: Per quanto siamo atipici noi italiani, con il cerchiobottismo che brilla nei nostri occhi, forse riusciremo ad essere il paese che ha la compagnia di bandiera con ben due hub, uno a Fiumicino e l'altro a Malpensa, con conseguente raddoppio dei costi. E forse avremo allungato la vita del moribondo di almeno un altro lustro.
E il cavaliere ed il suo pony sfileranno per le vie delle città vantandosi di aver salvato la compagnia di bandiera e di aver risolto la seconda delle grandi questioni che si erano messe in calendario.
E per dare risalto alla cosa CONSIGLIO DEI MINISTRI IN DIRETTA TV A BORDO DI UN JET ALITALIA in volo tra Malpensa e Fiumicino.
E magari, lo voglia il signore, un'avaria...

Nota bene: Mi sono permesso di rubare la vignetta, che trovo adattissima, ad Ignazio (ignant) Piscitelli. Spero non me ne voglia.

3 commenti:

Pape Satan Aleppe ha detto...

Che gliene frega di Alitalia al premier: è stata solo una pedina tirata in ballo nello schacchiere elettorale per vincere le elezioni ...

ignant ha detto...

ke ladro...il berluska ovviamente...nn tu che nn hai citato manko il mio blog...
ciao
ignant ;-)

Mg2 revolution ha detto...

Qui si preoccupano tutti di ALITALIA ma non pensano a noi del sud che siamo sempre più tagliati dal resto del mondo!
Gli aereii come se non ci fossero e i treni!? quelli un pochettino ne avevamo ma ora ce li stanno togliendo lasciandoci i treni scassati del nord!!! Grazie TRENITALIA, grazie ALITALIA, grazie BERLUSCA