martedì 4 novembre 2008

Un disarmato silenzio

Prefe mi scrive nei commenti chiedendosi che fine abbia fatto e come mai non scriva più.
Ebbene. Sono giorni che provo un senso di allarmante piattume, di calma sottomissione, di sgomenta arrendevolezza.
Leggo ormai volentieri soltanto faina incazzosa, che almeno mi strappa un sorriso. Non è vero, leggo anche gli altri amici del blogroll, ma mi accorgo che non mi indigno quasi più.
Mi guardo in giro e vedo andreotti a cui parte lo screensaver durante una intervista (intervista???) a canale cinque, licio gelli che racconta la storia su un'altra tv, i leaders della destra pronti a saltare sul carro di obama, salvo che poi vinca quell'altro e loro possano dire che l'avevan detto fin dall'inizio. Mi giro dall'altra parte e vedo bondi che tra una poesia e l'altra spara altre cazzate che ci vorrebbe un porto d'armi, poi sbuca vespa a parlar del piave e larussa che anche lui dovrebbe avere il porto d'armi, anzi ce l'avrà di sicuro, eppoi i fascisti che entrano alla rai e se la vogliono prendere con la sciarelli ma sbagliano l'orario e se ne vanno, impuniti. E berlusconi che è già amico di barack, salvo poi anche lui se vince quell'altro dire che l'aveva pensato fin dall'inizio. E ancora i piloti che si incazzano, e colaninno che dice che prende i piloti di ryanair, che però son tutti piloti di 737 e alitalia non ne ha manco uno, di 737. E intanto sta cazzo di alitalia perde 2,4/2,5 milioni al giorno e indovina chi cazzo mai li pagherà tutti sti soldi. E ogni giorno che passa si revisiona, si rirevisiona e si strarevisiona. E la storia non esiste più, e i fascisti non eran poi così male, e neanche i comunisti però han fatto solo cose giuste, e la resistenza non è più un valore, e hitler tutto sommato...
E il papa sta li guarda e giudica. e in questo cazzo di paese, forse me ne devo fare una ragione, la gente, laggggente, non vale molto di più di tutti quelli che ogni giorno critica. E mi ci metto anch'io che son qui a pigiar tasti e non cambio niente. E mi ci metto anch'io che non ho più voglia di incazzarmi. E mi ci metto anch'io che se va avanti così ricomincio a guardare la televisione.
La cosa che mi sembra più vicina alla realtà che percepisco in questi giorni è questa....


2 commenti:

Prefe ha detto...

guarda,
sarò disilluso ma io tutta questa indignazione non la provo.
In effetti se quando iniziavo a informarmi ogni giorno era peggiore del precedente, ora che un po' ho capito come vanno le cose me ne sbatto molto di piu'. Mi basta sapere quello che succede e prenderli in giro e mi sento in pace con me stesso. Se poi la situazione del paese degenera c'è la spagna, la nuova zelanda, la svezia , la norvegia, la finlandia , l'olanda.
E VAFFANCULO!

faina ha detto...

Prefe, che cazzo dici?
In Finlandia fa troppo freddo.

Grazie franco, sono contento di saper che riesco a tirarti su.

Se non ci fossi io, chi lo farebbe? Prefe? Hahahahahahaha!

Concordo su tutto quello che hai scritto..